78,8 (o del: come hai fatto?)

La maggior parte della gente, quando mi incontra, fa apprezzamenti su quanto io sia ormai magra (magra?).

Certo, perdere tutti questi chili ti rende molto diversa.

Ad ogni modo, il 90% delle persone ti chiede “Come hai fatto?”

Come ho fatto? Ho smesso di aspettare i miracoli.

Vista la frequenza di questa domanda, comunque, ho deciso di mettere giù qualche post in cui spiego la filosofia che ha accompagnato (ed accompagna) il mio percorso di dimagrimento.

Trucco N.1) Mangio meno di quel che mi servirebbe, in termini calorici.

“Ma non è un trucco!”.

No, non lo è. Eppure quando lo dico la gente rimane di sasso, perchè tutti si aspettano che io abbia trovato un miracolo che mi ha permesso di perdere oltre 40kg. Bè, non è così.

Però vi spiego come ho calcolato/aggiornato il mio fabbisogno per non morire di fame.

La maggior parte dei medici, quando ti trova “obesa”, ti piazza sotto il naso una dieta da 1300kcal (1500 se siete fortunatissime). Ma a 125kg con 1300kcal avrei sofferto un sacco e, soprattutto, avrei perso peso troppo velocemente ottenendo una quantità doppia di pelle molle (se siete obese gravi, solo il chirurgo estetico potrà lasciarvi senza un filo di pelle molle alla fine della dieta…).

Allora mi sono data degli obbiettivi intermedi. Primo? Arrivare a 110kg.

Quindi ho calcolato in questo modo: il metabolismo basale (cioè il consumo in kcal del corpo a riposo) giornaliero a 125kg era circa 2000kcal mentre a 110 era 1850kcal.

Ho quindi deciso per una dieta iniziale di circa 1800kcal al giorno. Il che significava un risparmio calorico di 200kcal giornaliere anche non facendo assolutamente nulla, sommate ovviamente a tutte le calorie in più che si consumano anche solo alzandosi in piedi.

Così ho proceduto: raggiunto il primo obbiettivo mi sono riaggiornata. A 100kg il mio metabolismo basale sarebbe stato di 1760, perciò arrivata a 110kg ho abbassato la mia dieta di 100kcal.

Questo fino agli 85kg (cioè la mia soglia tra sovrappeso e obesità) e 1600kcal al giorno.

Ora tengo conto sia del metabolismo basale che del fabbisogno calorico (consumo calorico giornaliero del tuo corpo in attività).

Questo significa che per arrivare ai 69kg posso stare tra le 1450kcal del metabolismo basale a quel peso e le 2000kcal del fabbisogno calorico, sempre a quel peso.

Io cerco comunque di essere equilibrata, mantenendomi intorno alle 1600-1700kcal, ma senza impazzire.

Insomma: io ho cercato di imparare un nuovo stile di vita, non ho voluto fare una dieta. Io so che dovrò mangiare così per sempre, perchè viverlo solo come un sacrificio?

Immagine

Annunci

Informazioni su grimilde79

Specchio, specchio delle mie brame...
Questa voce è stata pubblicata in Tips&Tricks, Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a 78,8 (o del: come hai fatto?)

  1. brisella ha detto:

    sei stata brava, hai avuto pazienza e costanza, due elementi che dovrebbero condire qualsiasi aspetto della vita. Beccati i complimenti, fanno bene e soprattutto sono meritatissimi!

  2. Pingback: 77,9 | ladietadigrimilde

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...